no profit

Mustang Heritage Foundation: un’intervista esclusiva con la fondazione a tutela dei Mustang, i cavalli selvaggi americani

Oggi vi propongo un’intervista con una delle organizzazioni americane a tutela di una delle cause a me più care: La Mustang Heritage Foundation, la fondazione per la salvaguardia dei cavalli selvaggi americani.

Il carattere degli Stati Uniti viene definito dalla terra a cui questa nazione appartiene. Una terra pubblica che, soprattutto nell’Ovest, è vasta, libera, e che appartiene ai suoi cittadini come ai cavalli che la abitano ormai dal 1800, discendenti dei cavalli selvaggi portati nel Nuovo Mondo dagli esploratori spagnoli nel 1600.

La Mustang Heritage Foundation, nata nel 2001, si è assunta l’ammirevole obiettivo di far adottare in strutture private i Mustang precedentemente sotto la direzione del Bureau Land of Management (BLM), un’agenzia che si occupa della gestione del terreno pubblico americano e dell’equilibrio del suo ecosistema.

Fin dalla sua nascita la fondazione ha sponsorizzato il valore di questi cavalli, aumentandone la loro desiderabilità e l’interesse da parte del pubblico.

Ha inoltre creato la Extreme Mustang Makeover. E’ un evento che dà l’opportunità ai possessori di cavalli di allenare i Mustang nell’arco di 100 giorni, in preparazione a un evento equestre. Successivamente all’evento, attraverso un’asta, il pubblico può adottare i cavalli partecipanti. La Mustang Heritage Foundation scrive sul proprio sito: “L’evento è stato ideato per mostrare l’addestrabilità e la versatilità di queste leggende viventi”.

Fin dal primo evento tenutosi nel 2007, la fondazione è riuscita a far adottare 7,500 Mustang precedentemente di proprietà della BLM.

Ringrazio Matt Manroe, direttore marketing della Mustang Heritage Foundation, per l’opportunità di parlare con me circa una delle più ammirevoli cause americane.

Foto: Mustang Heritage Foundation

Domanda: Raccontaci un po’ ciò che fa la fondazione. Qual è il suo obiettivo e perché è così importante?

Risposta: La missione primaria della Mustang Heritage Foundation è di creare e promuovere programmi e attività che forniscano informazioni e istruzione sui cavalli selvaggi, aumentando la loro immagine e desiderabilità, fornendo l’opportunità di partecipare all’esperienza fornita dai cavalli selvaggi e garantire un adeguato numero di case per i cavalli in eccesso. Lavorando in collaborazione con la Bureau Land of Management, la Mustang Heritage Foundation è profondamente interessata nel collocare i Mustang in strutture private in cui le future generazioni possano godere questa caratteristica distintiva del nostro patrimonio americano.

Foto: Mustang Heritage Foundation

D: I Mustang esprimono ciò che è più caro al popolo americano: la libertà nella sua massima espressione. Come possiamo tutelare tale libertà?

R: Con la gestione delle mandrie. I Mustang raddoppieranno la propria popolazione ogni quattro-cinque anni se lasciati soli. Non hanno nessun predatore naturale. Radunarli è una delle soluzioni per bilanciare le popolazioni gregge e le fonti d’acqua necessarie per la loro salute e la salute delle altre specie.

D: La terra pubblica americana sembra così vasta ma talvolta incredibilmente limitata per tutti noi. Cosa possiamo fare per trovare il giusto bilanciamento e preservare tutte le specie che la vivono?

R: Nuovamente, la gestione del territorio e della mandria. Ma è una cosa molto difficile da fare. Il terreno da pascolo una volta danneggiato non si riforma in fretta o facilmente, se non affatto.

D: Perché secondo te i Mustang rappresentano una risorsa per il popolo americano? Cosa rende il loro retaggio così importante?

R: Loro hanno aiutato ad addomesticare l’Ovest. Aiutano a costruire l’America che noi oggi conosciamo e viviamo.

D: Osservando questi cavalli possiamo percepire una forza straordinaria in loro. Da cosa deriva e come li vorresti descrivere?

R: (Per questa risposta allego di seguito la campagna dell’America’s Mustang).

I Mustang simboleggiano quello che noi abbiamo caro come americani. Il nostro orgoglio. La nostra forza. La nostra abilità non solo di sopravvivere, ma di prosperare. Uniti ma indipendenti. Forti ma compassionevoli. I Mustang americani sono diversi come la nostra stessa cultura americana.

Ma per quanto talentosi e unici sono i Mustang americani, loro hanno bisogno del nostro interesse e del nostro sostegno. Dobbiamo unirci come nazione per comprendere meglio e sostenere i cavalli selvaggi oggi e per i molti anni a venire. Onoriamo i Mustang che ci hanno aiutato a stabilire e creare il Paese che chiamiamo America. Celebriamo i cavalli che fanno parte del nostro patrimonio. Celebriamo lo spirito e il potere di questi maestosi animali. Riuniamoci per scoprire chi sono i Mustang americani – dove si trovano, ciò di cui hanno bisogno come razza e come possiamo aiutarli, prendendocene cura e perfino adottando o comprandone uno per conto nostro. Attraverso l’istruzione saremo in grado di comprendere meglio le esigenze dei Mustang. Attraverso interazioni e contatti personali possiamo vedere e sperimentare la loro bellezza e spirito. Attraverso la competizione possiamo realizzare appieno i loro talenti e capire perché svolgono un ruolo così critico nella creazione dell’America che conosciamo oggi.

E’ nostra responsabilità aiutare a mantenere, gestire e proteggere il nostro terreno da pascolo nazionale. Per garantire l’equilibrio e la stabilità nell’uso delle nostre risorse nazionali per sostenere la vita dei cavalli selvaggi. Adottare e fornire case alternative che sostengano gli sforzi dell’Ufficio di gestione del territorio (BLM). E’ il momento che l’America si riunisca per celebrare questo simbolo dello spirito americano per assicurarsi che sopravviva e prosperi oggi e per le generazioni future.

Foto: Mustang Heritage Foundation

D: Perché un proprietario di ranch dovrebbe decidere di adottare uno di questi cavalli? Come Mustang Heritage Foundation che supporto date agli acquirenti?

R: I Mustang possono essere grandiosi cavalli da lavoro. Sono forti nella loro struttura fisica. Ottimi nella resistenza. Facili da mantenere.

Molte volte gli allenatori continueranno a lavorare con i Mustang e i loro nuovi proprietari. La fondazione è felice di rispondere alle domande e di aiutare i proprietari in ciò di cui hanno bisogno.

D: So che possiedi tu stesso due Mustang. Come ti hanno personalmente cambiato questi cavalli e quali valori hai imparato da loro?

R: Sono molto orgoglioso di possedere due Mustang. Ho avuto la possibilità di aiutare il nostro Paese adottando due puledri di un anno con la quale mia figlia ha gareggiato e che ora mantengo. Incoraggio gli altri a fare lo stesso. Anche se possiedi cavalli di altre razze pure, adotta o acquista un Mustang nel tuo fienile. Fai la tua parte se puoi.

D: Una persona qualunque – non un proprietario di ranch o un allevatore – che vuole sostenere la causa, oltre alle donazioni, come può essere realmente attiva nel programma e nella promozione di questi cavalli?

R: Dire alle persone che ci potrebbe essere la possibilità di adottare/acquistare un cavallo. Partecipare ad un evento per diventare più istruito a riguardo. Partecipare come volontario ad un evento.

Foto: Mustang Heritage Foundation

D: Tempo fa ho guardato il documentario Unbranded. L’ho amato così tanto che poi l’ho riguardato numerose altre volte. Secondo te, questo documentario ha contribuito ad aprire gli occhi del pubblico sull’argomento, fornendo maggiore consapevolezza a riguardo?

R: Sì. Molto divertente e istruttivo. Ha presentato differenti punti di vista sulla situazione dei Mustang in America. I quattro ragazzi che hanno fatto il viaggio hanno dimostrato la forza e le capacità dei cavalli selvaggi americani. Ben (uno dei quattro cowboy del documentario) è stato un forte sostenitore e fa parte della BLM Wild Horse and Burro Advisory Board.

D: Come, secondo te, il mito del West e dei cavalli selvaggi – dai film alla letteratura fino ai cartoni – ha contribuito alla causa?

R: In generale, l’America è affascinata dal mito dei Mustang. Il loro essere animali selvaggi – la loro storia. Incarnano la tradizione del selvaggio West e della leggenda del cowboy americano.

D: Un’ultima domanda: descrivi i Mustang in una sola frase.

R: I Mustang incarnano la diversità e lo spirito dell’Ovest americano.

Condividi:
Translate »