Intervista esclusiva con la Barbara Bush Houston Literacy Foundation

Barbara Bush ha significato molto di più per l’America oltre che per il suo ruolo di First Lady, nonché moglie (e madre) di due presidenti americani. E’ stata una donna intelligente, attenta alle necessità altrui, e sempre consapevole dell’importanza della letteratura nella vita e nello sviluppo delle persone.

La scrittura, la lettura e tutto ciò che concerne il mondo dei libri, può migliorare la vita delle persone. Renderla più preziosa e piena. Una delle più importanti eredità che Barbara Bush ha lasciato all’America (e al mondo), infatti, è stata la promozione della letteratura nelle scuole e negli ambienti familiari in tutta la nazione.

E’ per questo motivo che sono orgoglioso di presentarvi questa intervista con la Barbara Bush Houston Literacy Foundation, un’organizzazione no-profit fondata dal figlio della signora Bush – Neil – e sua moglie Maria, con lo scopo di promuovere la letteratura nella città texana tanto cara a Barbara e George Bush.

Neil e sua madre, Barbara Bush.

Ringrazio e saluto Julie Baker Finck, Presidente della Fondazione, per avere parlato con me a riguardo.

Domanda: Raccontaci del lavoro e degli obiettivi della Fondazione.

Risposta: La missione della Barbara Bush Houston Literacy Foundation è di migliorare le vite attraverso il potere della letteratura – la capacità di leggere, scrivere e comprendere. I nostri obiettivi primari sono due:

(1) Preparare ogni bambino di Houston che entra all’asilo circa la sua capacità di leggere, e (2) Conseguentemente che ogni bambino di Houston sarà in grado di leggere con un sufficiente livello qualitativo entro gli 8 e 9 anni di età. Fare in modo che ogni bambino possa leggere in modo proficuo entro questa data è veramente importante, è una pietra miliare nell’istruzione di un bambino quando ci si aspetta che loro passino dall’imparare a leggere al successivo step, cioè leggere per imparare.

D: La Barbara Bush Houston Literacy Foundation è dedicata solamente alla città di Houston e lo trovo meraviglioso. Un’organizzazione del posto per persone del posto. Come lavorate in città per migliorare la letteratura?

R: Il Presidente George H.W. Bush e Barbara Bush hanno chiamato Houston la loro “casa” per oltre 50 anni. Dunque, è stato importante per la famiglia che loro abbiano creato una Fondazione locale mirata a spingere l’interesse della signora Bush nell’alfabetizzazione e nel coinvolgere la comunità di Houston per aumentare i tassi di alfabetizzazione nella nostra città.

Il nostro lavoro nell’area di Houston è incentrato su tre imperativi: aiutare i genitori a essere il primo e più importante insegnante dei propri figli; costruire librerie nelle case dei bambini; e fornire ai bambini accesso a dei mentori di lettura, che li seguano passo passo.

Attraverso partnership con altre no-profit e distretti scolastici, forniamo programmi di alfabetizzazione familiari dove genitori e bambini imparano a leggere insieme e i genitori imparano strategie per costruire una forte capacità di alfabetizzazione per i propri figli.

Neil e sua moglie Maria leggono a dei bambini.

Avere libri a casa è un importante fattore per una lettura di successo in un bambino. Per questo motivo abbiamo anche un programma chiamato My Home Library dove i bambini possono creare una lista dei desideri di libri che vogliono leggere e possedere, e membri del pubblico possono sponsorizzare una di queste liste dei desideri attraverso una donazione.

Abbiamo anche diversi programmi di lettura in dozzine di scuole di Houston in cui i volontari leggono ai bambini di settimana in settimana, di persona oppure online, per accelerare le loro capacità di lettura.

D: Barbara Bush credeva che ogni bambino nella nazione non dovesse solamente essere in grado di leggere, ma di apprezzare l’atto stesso della lettura. Cosa avete provato vedendo i bambini di Houston capaci di farlo grazie al lavoro della fondazione e il lavoro fatto da Neil Bush e sua moglie Maria?

R: E’ stato straordinario assistere alla diffusione del sostegno e vedere come la comunità di Houston ha abbracciato la causa dell’alfabetizzazione della signora Bush.

Quando un bambino o un adulto impara a leggere, e a farlo correttamente, si prova una sensazione indescrivibile osservando ciò. Un intero, nuovo mondo si apre davanti a loro poiché imparano a leggere – vanno meglio a scuola, possono ottenere lavori migliori e avere una vita migliore e più piena. Si prova un senso di orgoglio e gioia per i loro risultati e per il fatto che noi abbiamo avuto un ruolo nel loro successo. Ci si sente davvero realizzati.

Barbara, Neil e Maria Bush.

D: Leggere può anche essere un atto di condivisone. Pensiamo ai gruppi di lettura, ma anche al semplice e naturale gesto di parlare con qualcun altro di un libro che abbiamo amato. Durante il tuo tempo trascorso alla Fondazione hai avuto ricordi o pensieri che vuoi condividere con noi?

R: Ogni anno la fondazione organizza un evento chiamato A Celebration of Reading, che la signora Bush stessa ha fondato. Partecipano diversi autori bestseller nazionali e internazionali, i quali portano i loro libri sul palco, e abbiamo anche un First Lady’s Book Club, dove facciamo entrare un autore per discutere dei loro libri un paio di volte all’anno.

L’atto di leggere e condividere storie insieme ci consente di riflettere sulle nostre vite e aprire i nostri cuori e le nostri menti ad altri, formare e rafforzare le relazioni in un modo davvero unico e potente.

Ho letto così tanti libri perché le persone me li hanno raccomandati, alcuni di loro fuori dal mio tipico genere di lettura, ma ciò mi ha permesso di allenare la mia immaginazione e apprezzare e amare la lettura.

Mio marito Ron e io siamo entrambi lettori, e amiamo parlare dei libri che abbiamo letto, e ci raccomandiamo libri l’un l’altro. Impariamo l’uno dall’altro e impariamo qualcosa sull’altro durante il processo.

D: Parlando di numeri, quanti bambini ha aiutato la Fondazione dal 2013?

R: Dal giorno in cui siamo nati, noi della Barbara Bush Houston Literacy Foundation abbiamo aiutato più di 50,000 bambini attraverso i nostri diversi programmi di alfabetizzazione.

D: Secondo te, qual è la più importante eredità che ci ha lasciato Barbara Bush, e che ha lasciato alla città di Houston?

R: Barbara Bush ha lasciato un’incredibile eredità lungo tutto il nostro Paese. Ha davvero stabilito l’esempio per tutti noi circa l’importanza di vivere una vita di servizio nei confronti degli altri. Amava Houston, la sua città nativa, e in cambio Houston ha amato lei.

Una delle più importanti eredità che ha lasciato è stato instillare nella nostra città il valore e l’importanza di imparare a leggere, come leggere, e che avere una città piena di lettori è vitale alla nostra salute economica e sociale.

Lei credeva che ognuno avesse un’equale opportunità di vivere il sogno americano, e che la strada verso tale sogno inizia dall’imparare a leggere. La sua eredità continuerà per sempre attraverso la sua Fondazione.

D: Se tu potessi descrivere il vero significato del lavoro della Fondazione in una frase, quale sarebbe?

R: Aiutare più persone a raggiungere il loro pieno potenziale nella vita, imparando a leggere.

Barbara Bush legge con una bambina.

D: George e Barbara Bush consideravano il Texas e Houston non solo un posto in cui vivere, ma la loro casa. Secondo te, cosa li univa (e continua a unirli) così tanto con la città?

R: I valori della famiglia Bush erano lealtà alla fede, alla famiglia e agli amici. Hanno fatto così tanto per sostenere le persone della nostra città, di modo che avessero delle vite migliori e un futuro più luminoso, raccogliendo milioni di dollari per sostenere organizzazioni caritatevoli, così come è stata significativa la loro leadership su questioni importanti.

Erano molto presenti nella nostra città e hanno significato molto per moltissime persone attraverso i loro casuali atti di generosità. Si preoccupavano e amavano la gente di questa città.

Questo è il legame che unisce tutti noi e il motivo per cui la loro eredità durerà nelle generazioni future.

Condividi: