cultura,  West,  Wyoming

Storie del Wyoming: Immagini del West – Cody

Continuiamo con la nostra rubrica dedicata alle vecchie diapositive del West, oggi spostandoci nella cittadina di Cody, fondata dall’omonimo “Buffalo” Bill Cody. Se avete perso il nostro primo articolo, dedicato alla città di Jackson, lo potete trovare qui.

Cody è geograficamente vicina a Jackson, ma non potrebbe essere più radicalmente diversa. A Cody si respira ancora oggi l’autentica aria di frontiera. E’ ancora ben conservata la famosa Old Trail Town, dove poter assaporare un po’ di vita di quei difficili anni del vecchio West. Jackson è una città molto più rinomata e ricca, mentre Cody rappresenta ancora oggi quello spirito pionieristico che definisce molto il carattere del Wyoming più puro.

E’ per questo motivo che le foto storiche di Cody, come vedrete tra poco, appariranno molto meno spettacolari e forse meno da cartolina rispetto alle precedenti di Jackson, ma per questo anche più autentiche. Il Wyoming dopotutto è questo: uno stato profondamente rurale, geograficamente isolato e socialmente indipendente. Cody rappresenta benissimo tutte queste caratteristiche del Cowboy State.

Cody, nel lontano 1897. Quando Jackson, per esempio, era ancora una zona poco se non per nulla abitata, molto lontana dal suo boom economico, Cody era già una fervente cittadina del profondo West americano.
Cody, approssimativamente nel 1910. Quando l’epoca della grande epopea dell’Ovest stava ormai giungendo al termine, Cody era sempre più una cittadina in via di sviluppo e sempre più industrializzata. Nuovamente, in questo periodo, a paragone, Jackson era solamente un centro abitato di una manciata di capanne in legno e poco altro.
Cody, nel 1910. Come vedete era già una cittadina formata all’inizio del secolo scorso, e con il tempo diventerà uno dei principali punti di riferimento economici, e poi turistici, dell’Ovest americano, anche grazie alla vicinanza a Yellowstone, così come lo era stata dalla metà dell’800 grazie anche a spettacoli come il Wild West Show, fondato proprio da “Buffalo” Bill Cody.

Non c’è Wyoming, e soprattutto non c’è Cody, senza i rodei… Anzi, questa cittadina alle porte di Yellowstone è perfino soprannominata “Rodeo Capital of the World“, e qui se ne tengono annualmente ben due. La foto sotto è stata scattata durante il famoso Cody Stampede.

Photo by Ralph Doubleday.

E giusto concludere questo articolo con una serie di diapositive dedicate a questa disciplina tipicamente western. Dovete sapere che in Wyoming il rodeo è persino lo sport ufficiale dello stato. Insomma, non semplicemente un’attrazione per turisti ma una vera e propria cultura locale…

Parata durante il Cody Stampede Rodeo. Approssimativamente 1930.
Photo by F. J. Hiscock.

Il famoso “bucking bronco” che appare anche sulle targhe delle macchine di questo stato, oppure sulla bandiera dell’Università del Wyoming, sembrerebbe sia stato tratto da questa scenografia western di Cody, risalente al lontano 1909… #TheWorldNeedsMoreCowboys

Photo by F. J. Hiscock.

Vuoi leggere di più sul Wyoming? Ti consigliamo questo articolo riguardante i “dieci comandamenti” che fanno parte del Codice del West, oppure questo elenco di motivi per cui noi amiamo tanto il Cowboy State.

Puoi anche leggere la collezione di racconti scritta da Tiziano Brignoli, intitolata Buonanotte Wyoming, che puoi acquistare su Amazon.

Recentemente abbiamo scelto di non usare più i nostri profili social, almeno per il prossimo futuro. Se non vuoi perderti neanche una novità del blog, iscriviti alla nostra newsletter.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sui nostri migliori articoli, libri pubblicati, e ricevere estratti esclusivi in anteprima:

Tiziano Brignoli è uno scrittore, autore di quattro libri. Il saggio letterario "F. Scott Fitzgerald: Una sorta di grandezza epica", la raccolta di racconti "Buonanotte Wyoming", il saggio biografico "Jack Kennedy: Il ritratto privato di un mito moderno" e il libro fotografico "Pèa Sbernigada", dedicato al suo paese natale. In autunno pubblicherà la novella natalizia autobiografica "Canto di Londra." I suoi libri sono tutti disponibili su Amazon. Il suo sogno è vivere negli Stati Uniti, magari in Wyoming, oppure in una graziosa cittadina del New England.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: